Waiting for a Miracle. La forza di una mamma nigeriana

image

Sandra è una ragazza nigeriana incinta di 28 anni, è sposata e decide di lasciare il proprio paese, affrontando il deserto, il caos libico e la traversata del Canale di Sicilia per poter assicurare un futuro migliore alla sua bambina.
Ha superato l’inferno, a differenza di tanti altri è viva, è arrivata in Sicilia, in Italia, in Europa.
Viene portata all’ospedale Piemonte di Messina, la sua bambina è prematura e viene al mondo con qualche settimana di anticipo.
Sandra decide di chiamarla “Miracle”, il Miracolo è che lei e la sua bambina ce l’abbiano fatta.
Andiamo a trovarla all’ospedale, ci racconta la sua storia, ci dice che non riesce a mettersi in contatto con il marito, anche lui partito dalla Nigeria, ci dice anche che si sente sola qui, nessuno parla inglese, e ci confessa che siamo la sua famiglia adesso.
Le portiamo una torta, chiacchieriamo un po’ e poi andiamo a vedere la piccola.
È dentro l’incubatrice e dovrà stare in ospedale per alcuni giorni ancora. Sua madre è felicissima, e ci ringrazia molto per l’aiuto che le stiamo dando.
Ci congediamo da Sandra per tornare a casa, lei ci ringrazia ancora e ci dice: “God bless you”, “che Dio vi benedica”.
Rimaniamo con lei che ci rivedremo nei prossimi giorni, e le lasciamo un numero di telefono per chiamare per qualsiasi eventualità.
Usciamo dalla porta dell’ospedale pensando a ciò che verrà per Sandra e la bambina, rassicurati dal fatto che quello che hanno passato non accadrà più.
Come Sandra sono tante le donne, incinte o con bambini piccoli, che intraprendono i viaggi della speranza, molte non ce l’hanno fatta, inghiottite insieme ai loro piccoli dal mare. Il nostro pensiero e quello di tutti dovrebbe essere rivolto a queste donne coraggiose, che rischiano tutto per assicurare un futuro migliore ai loro figli.
Con la speranza nel cuore che tutte le donne come Sandra possano avere una vita giusta.

di Giorgio Cannetti

Tags:

CONTATTACI

Serve aiuto? Inviaci una email. Ti risponderemo il prima possibile.

Sending

©2017 LG-Design.it a theme from LG-Design

Shares
Share This

Diffondi la pace

Condividi questo articolo con i tuoi amici !

or

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

or

Registrati