The imitation game

  • copertina the imitation gameDATA USCITA: 01 gennaio 2015GENERE: Biografico, Drammatico, ThrillerANNO: 2014

    REGIA: Morten Tyldum

    SCENEGGIATURA: Graham Moore

    ATTORI: Benedict Cumberbatch, Keira Knightley,Charles Dance, Matthew Goode,Mark Strong, Rory Kinnear, Tuppence Middleton, Allen Leech, Steven Waddington,

  • Tom Goodman-Hill, Matthew Beard,James Northcote
  • FOTOGRAFIA: Óscar FauraMONTAGGIO: William GoldenbergMUSICHE: Alexandre DesplatPRODUZIONE: Black Bear PICTURES, Bristol Automotive

    DISTRIBUZIONE: Videa

    PAESE: USA

    DURATA: 114 Min

Alan Turing, matematico, criptografo, sembra essere il classico scienziato solitario dall’infanzia segnata dalla derisione dei suoi compagni, quando all’improvviso la sua vita viene sconvolta da Joan Clarke. Questa donna prodigio conquista subito l’attenzione di Alan superando brillantemente il test di ammissione a un misterioso progetto dell’aeronautica inglese. Entra così a far parte di una missione britannica per la decriptazione del codice ENIGMA, usato dai nazisti per comunicare tra loro durante la Seconda Guerra Mondiale. Alan, che è a capo del progetto per volere dello stesso Churchill, non collabora con gli altri scienziati, ma vuole costruire da solo la macchina Christopher, uno strumento di decriptazione a cui il nostro protagonista ha dato il nome di un suo caro amico d’infanzia. Christopher è stato l’unico, fino ad allora, ad aver creduto in lui ma, dopo la sua morte, Alan si è sentito perduto. Grazie a Joan, Turing comincia a collaborare con i suoi colleghi e la sua macchina inizia a progredire. Il suo legame con Joan è talmente forte che decide di sposarla per non farla tornare dai genitori, anche se il suo è un amore platonico che non si materializza in un vero rapporto tra coniugi. Quando tutto sembra ormai perduto, grazie ad un intuizione improvvisa del protagonista, il team trova il modo di far funzionare Christopher. Da qui inizia la vera missione dei nostri scienziati che devono fermare la guerra bloccando solo alcuni attacchi dei nazisti, senza farsi scoprire da entrambi le parti contendenti.

Imitation game non è solo un film sulla guerra, ma ci insegna che facendo le cose insieme niente ci può fermare…neanche la crudele inventiva nazista! Le persone che ai nostri occhi appaiono diverse in realtà sono quelle che hanno solo  più bisogno di affetto e comprensione per esprimere le proprie potenzialità.

Alan Turing negli anni ’50 fu condannato per atti osceni a causa della sua omosessualità e, dopo un estenuante anno di terapia ormonale, si suicidò con una mela avvelenata, che divenne poi simbolo della nota multinazionale Apple.

Solo nel 2013 la Regina Elisabetta ha concesso la grazia postuma ad Alan, riconoscendo il suo straordinario impegno per la lotta contro l’avanzata nazista: grazie a Turing la guerra finì due anni prima del previsto risparmiando 14 milioni di vite umane.

Sono le persone che nessuno immagina  che possano fare certe cose quelle che fanno cose che nessuno può immaginare…

 

Tags:

CONTATTACI

Serve aiuto? Inviaci una email. Ti risponderemo il prima possibile.

Sending

©2017 LG-Design.it a theme from LG-Design

Shares
Share This

Diffondi la pace

Condividi questo articolo con i tuoi amici !

or

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

or

Registrati