Una strada d’amore per Arturo e per i giovani di Napoli

Una strada d’amore per Arturo e per i giovani di Napoli

Arturo è un nome che in questi giorni è stato pronunciato decine di volte a Napoli. Giornali, telegiornali, bar hanno parlato di Arturo vittima di violenza da parte di ragazzini, più o meno della sua stessa età, che l’hanno ridotto veramente male, costringendolo a stare per lunghi giorni in ospedale, anche in pericolo di vita. Centinaia di giovani si sono mobilitati per manifestare contro questa violenza, un bel segno. Un segno che fa tirare un sospiro davanti a episodi che come questo tolgono il fiato. Sabato prima di cominciare uno dei pranzi di Natale, perché si sa, per i Giovani per la Pace il Natale arriva prima e dura a lungo, i bambini del centro storico e gli adolescenti di San Giovanni, Sanità, Quartieri Spagnoli, Scampia e Centro si sono fermati a pregare per la pace. E si sono fermati a pregare per Arturo.

Lo hanno fatto perché questo segno che macchia ancora la città è tutto quello che loro non sognano per Napoli e per nessuno. Lo hanno fatto perché consapevoli che il rischio di farsi prendere dagli entusiasmi sbagliati è forte soprattutto in quei posti dove l’amore non arriva. I Giovani per la Pace lo hanno fatto perché la scena di 4 ragazzini che prendono a coltellate un loro coetaneo per il gusto di fare qualcosa che somiglierà ad un modello ancora troppo forte, è una grande domanda ed è un grande stimolo per chi sceglie di spendere il suo tempo a cambiare, a mostrare strade di pace, strade di convivenza pacifica, strade che mostrano quanto banalmente sarebbe più facile essere amici che violenti. Ma facile non è quando tutto intorno a te parla di questa “normalità”, anche se Arturo adesso avrà paura di uscire di casa da solo, perché un giorno normale è diventato un incubo.

Strade d’amore, perché in certi posti a Napoli non arriva l’amore di nessuno!giovani di Napoli

Se c’è una cosa che vorremmo dire ad Arturo è: “Caro Arturo, anche se è difficile perché il male che hai subito è tanto, non smettere di crederci, siamo tutti stanchi di questa violenza, ma non stanchiamoci di desiderare il cambiamento e di costruirlo ogni giorno. Il nostro impegno da oggi sarà più forte anche per te, e sarà più forte anche per i tuoi aggressori. Nel mondo che non smettiamo di sognare, i giorni di sole restano giorni di sole e non si trasformano in tragedie”


 

Tags:

CONTATTACI

Serve aiuto? Inviaci una email. Ti risponderemo il prima possibile.

Sending

©2018 LG-Design.it a theme from LG-Design

Shares
Share This

Diffondi la pace

Condividi questo articolo con i tuoi amici !

or

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

or

Registrati