Gli Erasmus per l’Europa dei corridoi umanitari

L’Erasmus è un’occasione per scoprire una nuova città e per fare amicizia, ma non solo. Per Esn Roma Tre, del network internazionale di studenti Erasmus, è anche Socialerasmus, ossia un progetto e la convinzione che anche chi sta per poco in un paese per motivi di studio può “integrarsi”, capire di più e vivere al meglio l’esperienza Erasmus con attività di volontariato. Esn Roma Tre è una realtà avviata e in questo mese ha proposto un aperitivo di beneficenza che ha visto coinvolte più di cento persone, tra studenti e non. In questo modo la non-profit ha aderito all’iniziativa di raccolta fondi per il progetto dei “corridoi umanitari” promosso dalla Comunità di Sant’Egidio, FCEI e Chiesa valdese. L’aperitivo si è tenuto nel giorno di San Valentino, il 14 febbraio, e il suo titolo non poteva non giocare con la parola “amore”. L’iniziativa si chiamava “Buy Somebody to Love” (Compra qualcuno da amare). I corridoi umanitari infatti sono una via sicura per l’Europa per chi fugge dalla guerra. Sostenerli è un modo per evitare le morti in mare e la tratta di esseri umani, ossia lo sfruttamento di chi compie i lunghi viaggi della speranza, costretti a pagare molto ai trafficanti, rimanendo esposti alla violenza.

giovani per la pace
L’aperitivo è stata occasione per riflettere, con la partecipazione dei Giovani per la pace della Comunità di Sant’Egidio, che hanno tenuto un intervento molto sentito da quegli studenti di diversi Paesi europei, che sognano tutti un’Europa che accolga. Bruna ha spiegato come i corridoi umanitari accompagnino i soggetti più vulnerabili nell’avere la documentazione per raggiungere in aereo, e non su un barcone, l’Italia. Si tratta di un’accoglienza tutta autofinanziata, grazie alla generosità di molti. La serata è stata animata con giochi e scherzi, tra cui un’asta tra i partecipanti, i quali si sono messi simbolicamente in offerta per una buona causa! Un’iniziativa divertente grazie alla quale è stato possibile perseguire un nobile fine!

+ + +
Lunedì 27 febbraio giungeranno all’aeroporto di Fiumicino altri 50 profughi dal Libano grazie ai corridoi umanitari promossi da Comunità di Sant’Egidio, Federazione delle Chiese Evangeliche in Italia e Tavola Valdese. Il 2 marzo ne sono attesi altri 75. A un anno dall’arrivo del primo gruppo – era il 29 febbraio 2016 – sarà raggiunta la cifra di quasi 700 persone giunte in sicurezza e legalmente in Italia su iniziativa degli enti promotori, in accordo con i ministeri degli Esteri e dell’Interno. Giungeranno dunque in Italia altri 125 profughi siriani con un sistema che coniuga sicurezza e integrazione e si è vicini ad accordi con nuovi Paesi europei.
+ + +

Tags:

CONTATTACI

Serve aiuto? Inviaci una email. Ti risponderemo il prima possibile.

Sending

©2017 LG-Design.it a theme from LG-Design

Shares
Share This

Diffondi la pace

Condividi questo articolo con i tuoi amici !

or

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

or

Registrati