“Papa Francesco on the wall”

Papa Francesco è un Papa che piace a molti. Piace per quello che pensa, fa e dice. E’ un po’ una specie di eroe moderno per alcuni e per altri un riferimento in un tempo in cui questi mancano. E sappiamo bene che oggi quando c’è un personaggio, una figura di grande spicco o un vento storico da ricordare lo troviamo raffigurato in un murales o graffito. Il writing (o graffitismo) è forse l’espressione artistica che più rappresenta e simboleggia i nostri anni. Dalla East Side Gallery a Berlinoa a Bansky a Londra la Street Art ha raccontato in modo originle e strabiliante personaggi e grandi avvenimenti. Questa volta il soggetto rappresentato è Jorge Mario Bergoglio, il Papa venuto dalla fine del mondo e che nella bella opera di Vincenzo “Lécrivain” (così su Facebook) è veramente la fine del mondo. All’inizio del suo pontificato e con i primi gesti avevamo visto un Super Papa Francesco raffigurato nei muri di Roma, lui rispose poco tempo dopo:

«Dipingere il Papa come una sorta di superman, una specie di star, mi pare offensivo. Il Papa è un uomo che ride, piange, dorme tranquillo e ha amici come tutti. Una persona normale». «Mi piace stare tra la gente, insieme a chi soffre, andare nelle parrocchie – spiega – non mi piacciono le interpretazioni ideologiche, una certa mitologia di papa Francesco. Quando si dice per esempio che esce di notte dal Vaticano per andare a dar da mangiare ai barboni in via Ottaviano. Non mi è mai venuto in mente. Sigmund Freud diceva, se non sbaglio, che in ogni idealizzazione c’è un’aggressione».

Vincenzo è un ragazzo catanese e writer di grandissimo talento che ha stupito tutti con questo suo capolavoro – insieme a tanti altri che potete trovare sulla sua pagina facebook. Il Papa raffigurato da Vincenzo non è ideologizzato o mitizzato ma è quell’uomo buono e dalla faccia buona, amico dei poveri che abbiamo imparato a conoscere.

vimpec

”Il Signore ci vuole pastori e non pettinatori di pecorelle”. Sembrano passare apposta le pecore e sul suo profilo facebook, Vincenzo, riprende subito le parole di Francesco. Ma adesso non ci dilunghiamo troppo. A voi il video – breve – con la realizzazione dell’opera che tanto ha colpito per l’originalità del soggetto raffigurato e la sua bellezza: “Pope Francis on the wall“, parafrasando i Pink Floyd.

Tags:

CONTATTACI

Serve aiuto? Inviaci una email. Ti risponderemo il prima possibile.

Sending

©2017 LG-Design.it a theme from LG-Design

Shares
Share This

Diffondi la pace

Condividi questo articolo con i tuoi amici !

or

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

or

Registrati